Concorso Fotografico Giganti

 
 http://www.ibc.regione.emilia-romagna.it/GIGANTI PROTETTI
Una mostra fotografica dedicata agli alberi monumentali in Emilia-Romagna, dall’olmo di Campagnola Emilia (Re), il più imponente sul nostro territorio regionale, al cipresso di Villa Verrucchio (Rn), che la tradizione vuole piantato da San Francesco. Le foto sono dei vincitori e dei selezionati del concorso fotografico organizzato dalla Regione Emilia-Romagna tra il 2001 e il 2002. L’inaugurazione, prevista per l’8 novembre 2002, alle ore 17, sarà preceduta, a partire dalle ore 15, da una tavola rotonda con la premiazione dei vincitori del concorso.
Giganti protetti. Gli alberi monumentali in Emilia-Romagna
Bologna, Sala esposizioni “Giulio Cavazza” del Baraccano (Via S. Stefano 119), 8 novembre – 15 dicembre 2002
Orari: martedì-sabato 10-14; 14.30-17.30; domenica 10-17.30;
lunedì 10-14: Ingresso liberoCONCORSO FOTOGRAFICO GIGANTI PROTETTI, gli alberi monumentali in Emilia-Romagna.

Dall’olmo di Campagnola Emilia (Re), il più imponente sul nostro territorio regionale, alla rovere di Corte Brugnatella(Pc), che con un circonferenza di oltre sei metri e una
altezza di 28 è la quercia più grande della regione; dal
cipresso di Villa Verrucchio (Rn), che la tradizione vuole
piantato da San Francesco, all’acero montano situato
presso il Santuario della Beata Vergine (Madonna dell’Acero) di Lizzano in Belvedere (Bo): la nostra regione presenta un consistente patrimonio di alberi secolari, veri e propri “monumenti” che si evidenziano per il loro notevole
interesse naturalistico e culturale. Un censimento svolto negli anni Ottanta, promosso dall’Assessorato regionale
all’ambiente e dall’IBC, ha portato alla schedatura di più di 1000 alberi monumentali singoli, in gruppo o in filare,
sparsi su tutto il territorio regionale; di questi, oltre 600
sono stati negli ultimi vent’anni sottoposti a tutela con
Decreto del Presidente della Giunta. 
La legge regionale n. 2/77 stabilisce infatti che “possono
essere soggetti a particolare tutela esemplari arborei
singoli o in gruppi, in bosco o in filari, di notevole pregio
scientifico e monumentale, vegetanti nel territorio
regionale“.
La presenza di questi alberi monumentali è sicuramente di grande valore non solo naturalistico e ambientale: questi muti “testimoni del tempo”, sopravvissuti alle guerre, agli
incendi e alle trasformazioni territoriali, sono da
considerare protagonisti della storia della nostra regione.
Per promuovere e valorizzare questo aspetto ancora poco
conosciuto del patrimonio naturale e culturale del territorio regionale, la Regione Emilia-Romagna Assessorato
agricoltura, ambiente e sviluppo sostenibile e l’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna hanno
organizzato il concorso fotografico “Giganti protetti. 
Gli alberi monumentali in Emilia-Romagna”.
Il territorio regionale è stato suddiviso i 4 ambiti (1- province di Parma e Piacenza; 2 -province di Modena e Reggio

Emilia; 3- province di Bologna e Ferrara; 4- province di 
Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini), per ciascun ambito sono stati assegnati, alle migliori fotografie, 3 premi (1° premio L. 1.500.000 (pari a 774,69 Euro); 2° premio L. 1.000.000 (pari a 516,69 Euro); 3° premio L. 500.000 (pari a 258,23 Euro). 
Le fotografie sono state selezionate da una giuria
composta da Umberto Catalano, Vittorio Degli
Esposti e Riccardo Vlahov, esperti in materia di
documentazione e rappresentazione fotografica del
territorio e della natura. La cerimonia di premiazione 
-vedi il programma – è prevista per l’8 novembre 2002 e
coinciderà con l’inaugurazione della mostra fotografica
omonima presso le sale del Baraccano di Bologna. I 12
scatti vincitori saranno affiancati da una selezione di 60 delle oltre 1000 fotografie pervenute alla segreteria del
concorso. Le stesse fotografie costituiranno anche la
sezione centrale del catalogo che accompagnerà l’evento
(collana “Immagini e Documenti” dell’Istituto Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna). Nel volume il tema dell’albero sarà esplorato da un punto di vista naturalistico,
storico e artistico da studiosi del settore. In appendice
l’elenco aggiornato degli alberi tutelati in 
Emilia-Romagna.

I vincitori sono – in rigoroso ordine alfabetico– Iorio 
Amadei, Enrico Baglioni, Roberto Bertoni, Paride Coatti, Antonio Cosi, Giovanni Fontanesi, Maria Vittoria Galli,
Luca Gasparri, Ernesto Gobbi, Mauro Iori, Nino Mini,
Gian Marco Pedroni. 
(vedi galleria fotografica nella scheda della mostra).
Soltanto l’8 novembre vincitori scopriranno se la loro
fotografia si è aggiudicata il primo, il secondo o il terzo
premio. Elenco completo degli alberi monumentali da
fotografare: ogni albero è accompagnato da una scheda
identificativa e da un’immagine fotografica.
Segreteria concorso: tel 051 217628, 

Ufficio stampa IBC: tel 051 217417 – 410, 
e mail HOME IBC
Assessorato agricoltura, ambiente e sviluppo 
sostenibile con il contributo di: MANCANO LOGHI